PARIGI

Riflessi

Riflessi

Eccomi tornata da Parigi.
Devo dire che non sono mai stata appassionata di questa città, non ho mai bramato vederla, mai particolarmente interessata, fondamentalmente per me non era un “mito”.
Eppure ammetto che mi ha davvero sorpresa.
In primis devo dire di non aver avuto brutte esperienze con i parigini. Ne avevo sentite di tutti i colori e mi ero un po’ preparata: molti miei amici mi avevano detto che i parigini sono piuttosto scostanti con chi non parla francese, men che meno “parigino”. Posso dire che invece ho trovato moltissime persone gentili e cortesi, forse perché anche noi eravamo gentili e ci siamo sforzati di parlare francese (pure mio marito si è meravigliato..). Da Mariage Frères un commesso è stato delizioso: quando ha capito che ero italiana mi ha parlato anche lui in italiano, dicendomi che lo aveva imparato anni addietro; ciò mi ha aiutata tantissimo. Abbiamo preso in affitto un appartamento, e in ascensore, salutando una signora, mi ha fatto i complimenti per il mio francese, ed altre piccole cose piacevoli.
Parigi è un acittà chic, verissimo. E’ una città bellissima, vie belle, palazzi eleganti, incanta.
Altrettanto non si può dire dei parigini in quanto a stile. Non ho notato molto gli uomini ,ma ho squadrato le donne: le donne di Parigi non sono affatto chic, anzi, le trovo piuttosto sciatte, poco curate in ogni dettaglio, sembra sempre che stiano arrivando di corsa da chissà dove e sono sempre un po’sgualcite. Naturalmente qualche raro caso di donne chic c’è stato.
Parigi non puzza, tranne che alcune stazione della metro: è una città molto pulita, addirittura lungo i marciapiedi delle strade del centro, almeno, c’è sempre un rivolo d’acqua che serve per facilitare la pulizia da parte dei netturbini.
15 linee della metro ( a Roma ringraziamo Dio che ne abbiamo 2..).
Si mangia benissimo, pesante ma benissimo, anche se le uova fritte nel burro (ma dico io!!) erano stomachevoli.
Abbiamo trovato due bellissimi giorni di sole; lunedì un po’ di pioggia e nuvole hanno reso tutto molto più tipico.
Si gira davvero bene per la città e lo stile di vita è molto simile al nostro.
Ci sono una marea di posticini in cui mangiare bene e sorseggiare vino in compagnia, come qui in Italia.
In questi giorni parigini abbiamo potuto godere al meglio della città grazie alla nostra amica Elena.
E’ una romana trapiantata davvero fantastica: nel tempo ha aperto un blog utilissimo non solo per chiunque vuole visitare Parigi, ma anche per chi volesse trasferirsi in questa meravigliosa città.
Italiani Pocket è il suo blog e vi potete trovare tutto ciò che vi interessa ed incuriosisce su Parigi.
Elena non si limita a scrivere un blog: il suo lavoro consiste anche nell’organizzare la vostra vacanza o il vostro soggiorno a Parigi secondo le vostre esigenze e gusti.

Dalle sue avventure-disavventure raccontate con molta ironia( se la conosceste vi farebbe spaccare dalle risate) potete trarre tanti spunti ed informazioni per vivere e sopravvivere a Parigi, ANDATE A DARE UN’OCCHIATAAAA!!!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...