#Pennelli: ma quanti ne servono davvero??

Fin dai tempi più remoti le donne sono solite usare trucchi per abbellire e valorizzare i loro volti. Attraverso le varie epoche naturalmente i gusti sono cambiati e ciò che fino a poco tempo prima era un trend adesso è assolutamente out!
Si sa il make up è il miglior alleato di una donna! 

Può variare in base all’umore o anche solo al tempo fuori dalla finestra, ma ciò che non varia sono gli strumenti per applicare tutti i nostri prodotti.

Ma allora quanti e quali  pennelli servono per realizzare un make up??

Io direi che ne servono 30975324689008654000000!!!!!!

In questo penso che siamo un po’ tutte d’accordo: i pennelli sono quasi un feticcio, non sono mai abbastanza e sfido chiunque a dire che non sogna di avere una postazione trucco stracolma di pennelli e prodotti ( molte di noi mettono direttamente in pratica 😉).

Per gli addetti ai lavori i pennelli non sono mai abbastanza, ne esistono di tutti i tipi e nei più disparati materiali. Vediamoli brevemente.

Setole naturali : sono quelle che preferisco in assoluto! Devo dire che più le setole sono di alta qualità e più sono costosi i pennelli. Si usa solitamente la martora, ma personalmente ne ho anche in pelo di capra e scoiattolo. 

Vorrei precisare che le setole naturali dei pennelli che ho io sono prese mediante tosatura degli animali stessi, quindi niente crudeltà 😉.

Ho pennelli in setole naturali per ogni esigenza, ma li uso sempre per prodotti in polvere quali ombretti, blush, terre e ciprie.

Setole sintetiche: oramai in commercio ce ne sono tantissimi e di diverse qualità, per le persone che non amano lo sfruttamento degli animali sono perfette! 

Questo tipo di setole sono ottimali per i prodotti in crema poiché non essendo porose non assorbono, il che a livello igienico è un’ottima cosa ( i prodotti in crema si deteriorano più velocemente di quelli in polvere e producono più facilmente batteri) : fondotinta, rossetti, blush  e ombretti in crema.

Alcune aziende producono anche pennelli in silicone: per l’applicazione dei glitter. Mai provati.
Dunque come regolarsi per avere un kit basic ma completo?

Pennello per fondotinta: a forma di lingua di gatto con setole sintetiche. 

In realtà negli anni sono uscite diverse forme per questo pennelli: testa piatta, testa piatta e obliqua, arrotondata. Ogni brand propone la sua, io mi trovo con la testa a lingua di gatto ma ho imparato ad apprezzare quelli con la testa compatta e arrotondata ( vedi Real Tecniques) 

Per che non ama i pennelli per il fondotinta ci sono sempre le spugnette, per tutti i gusti. La più famosa ed utilizzata è sempre lei: la Beauty Blender.

Pennello per la cipria: setole naturali o sintetiche, aiuta a distribuire la polvere su superfici ampie, in questo caso non serve precisione, quindi un pennello grande è perfetto.

Io amo però usare un piumino: fissa meglio la cipria e il trucco tiene di più. Il pennello lo uso per togliere gli eccessi.

Pennelli per ombretti: ne servono 3.

Il primo dalla testa più larga per applicare gli ombretti chiari,o per applicare gli ombretti su tutta la palpebra ( vedi smoky eyes). Naturalmente anche per il punto luce sotto l’arcata sopraccigliare.

Il secondo più piccolo per l’angolo esterno dell’occhio, dove vanno gli ombretti scuri: serve precisione!

Come potete vedere alcuni miei pennelli non sono proprio nuovissimi, ed io li amo proprio per questo 😍😍!!

L’ ultimo dalle setole lunghe e la testa arrotondata per sfumare i contorni del nostro make up occhi.

Un pennello per il blush: testa obliqua o arrotondata sta a voi.

L’ importante è che la testa del pennello non sia eccessivamente grande: la superficie su cui si mette il blush è piuttosto circoscritta, con un pennello troppo ampio faremmo decisamente una chiazza di colore stile Heidi😆

Dulcis in fundo non può mancare un pennello eyeliner! Per che ama il look anni’50 o per che vuole un make up più grafico: un must che non può mancare!

Sottilissimi o dalla punta obliqua a questi ora si aggiungono applicatori in silicone.

Questo è secondo me un set completo che vi permetterà di fare un make up impeccabile!

Se vogliamo estendere un poco la nostra collezione possiamo aggiungere un pennello per l’applicazione del correttore, uno per il rossetto ed infine uno per chi fa uso della terra.

Ricapitolando: a voler essere sintetico il nostro kit è già completo con 7 pennelli: basta e avanzano, soprattutto per chi è alle prime armi o perché no, anche per chi è spesso in viaggio e non può portare la qualunque 😁. 

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;#Pennelli: ma quanti ne servono davvero??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...